Olgy - Khovd - Altai (19-21 giorni)

Attraversare la Mongolia e incontrare i cacciatori con le aquile


INCONTRARE I KAZAKH E LE LORO AQUILE

Un viaggio che vi porterà attraverso la catena dell’ Altai e del Khangay per raggiungere Olgii nella terra dei Kazakh dove si potrà ammirare i petroglifi dell’ Altai Mongol classificato come patrimonio mondiale dall'UNESCO, incontrare i nomadi Kazakh e il loro aquile e scoprire le loro tradizioni. Cime innevate, ghiacciai, laghi cristallini e valli lussureggianti rendono l’ Altai una regione fuori dai sentieri battuti.

Festival delle aquile: ci sono ca. 400 cacciatori d'aquila nella provincia di Bayan-Olgii. I cacciatori di aquile provenienti da varie regioni si riuniscono per testare i loro uccelli a lungo addestrati in singolarigare di velocità e agilità. Durante il festival si assiste anche alcunigiochi tradizionali kazahki come "Bush Kushi", "Kiss woman on horseback", "Raccogliere le monete dalla terra a cavallo" e tanti altri. Possibilità di assistere al concerto di musica tradizionale kazakha.

Caccia con l'aquila: Nella provincia di Bayan-Olgii è ancora praticata la caccia all'aquila soprattutto in inverno. Questa è l'arte e lo sport che richiede perseveranza e tanto tempo per imparare le tecniche che si tramandano di generazione in generazione. I cacciatori iniziano ad allenarsi sin dall'infanzia e occorrono molti anni per diventare un buon cacciatore.